Hai bisogno di aiuto?

Chiama uno dei nostri esperti!

+31 (0)85 016 03 16

Termini e condizioni

la nostra lista su www.keurmerk.info


Termini e condizioni

ARTICOLO 1 - Definizioni
ARTICOLO 2 - Identità dell'imprenditore
ARTICOLO 3 - Applicabilità
ARTICOLO 4 - L'offerta
ARTICOLO 5 - Il contratto
ARTICOLO 6 - Diritto di recesso
ARTICOLO 7 - Costi in caso di revoca
ARTICOLO 8 - Esclusione del diritto di recesso
ARTICOLO 9 - Il prezzo
ARTICOLO 10 - Conformità e garanzia
ARTICOLO 11 - Consegna ed esecuzione
ARTICOLO 12 - Durata delle operazioni durata, cessazione e rinnovo
ARTICOLO 13 - Pagamento
ARTICOLO 14 - Procedura di reclamo
ARTICOLO 15 - Controversie
ARTICOLO 16 - Garanzia di filiale
ARTICOLO 17 - Disposizioni aggiuntive o diverse
ARTICOLO 18 - Modifica dei termini e delle condizioni generali del Stichting Webshop Keurmerk

ARTICOLO 1 - DEFINIZIONI

In queste condizioni:
Periodo di riflessione: il termine entro il quale il consumatore può avvalersi del suo diritto di recesso;
Consumatore: la persona fisica che non agisce nell'esercizio della professione o dell'impresa e stipula un contratto a distanza con l'imprenditore;
Giorno: giorno del calendario;
Durata della transazione: un contratto a distanza relativo ad una serie di prodotti e / o servizi, di cui l'obbligo di fornitura e / o di acquisto si sviluppa nel tempo;
Porta dati durevole: qualsiasi mezzo che consenta al consumatore o all'imprenditore di memorizzare informazioni che gli sono indirizzate personalmente in modo tale da rendere possibile la consultazione futura e la riproduzione inalterata delle informazioni memorizzate.
Diritto di recesso: la possibilità per il consumatore di recedere dal contratto a distanza entro il periodo di riflessione;
Imprenditore: la persona fisica o giuridica che è membro del Stichting Webshop Keurmerk e offre prodotti e / o servizi ai consumatori a distanza;
Contratto a distanza: un accordo nel contesto di a
dal sistema organizzato dall'imprenditore per la vendita a distanza di prodotti e / o servizi, fino alla conclusione dell'accordo incluso, si fa uso di una o più tecniche per la comunicazione a distanza;
Tecnologia per la comunicazione a distanza: significa che può essere utilizzata per concludere un accordo, senza che il consumatore e il commerciante si trovino nella stessa stanza nello stesso momento.

ARTICOLO 2 - IDENTITÀ DELL'IMPRENDITORE

Nome dell'imprenditore: H & V Security, nome commerciale; Allarme systemexpert.nl

Indirizzo commerciale:
Papland 19-P
4206 CK Gorinchem
Tel: 0183 - 513 700

Accessibile su:
Dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 17:00
Sabato dalle 09:00 alle 13:00

Indirizzo e-mail: info@alarmsysteemexpert.nl
Numero della camera di commercio: 57221073
Numero di identificazione IVA: NL852488282B01

ARTICOLO 3 - APPLICABILITÀ

1. Le presenti condizioni generali si applicano a tutte le offerte fatte dall'imprenditore e ad ogni contratto a distanza realizzato tra l'imprenditore e il consumatore.
2. Prima della stipula del contratto a distanza, il testo di questi termini e condizioni generali sarà messo a disposizione del consumatore. Se ciò non è ragionevolmente possibile, prima della stipula del contratto a distanza, verrà indicato che i termini e le condizioni generali possono essere visualizzati dall'imprenditore e saranno inviati gratuitamente il prima possibile su richiesta del consumatore.
3. Se il contratto a distanza è concluso per via elettronica, in deroga al paragrafo precedente e prima della conclusione del contratto a distanza, il testo di queste condizioni generali può essere reso disponibile per via elettronica al consumatore in modo che il i consumatori possono essere facilmente conservati su un supporto durevole. Se ciò non è ragionevolmente possibile, prima della conclusione del contratto a distanza, sarà indicato dove le condizioni generali di contratto possono essere consultate elettronicamente e che, su richiesta del consumatore, saranno inviate gratuitamente per via elettronica o in altro modo.
4. Nel caso in cui oltre a questi termini e condizioni generali, si applichino anche condizioni specifiche di prodotto o servizio, si applicano mutatis mutandis il secondo e il terzo comma e il consumatore può sempre invocare la disposizione applicabile a lui applicabile in caso di condizioni generali contrastanti. più favorevole.

ARTICOLO 4 - L'OFFERTA

1. Se un'offerta è di durata limitata o soggetta a condizioni, ciò sarà esplicitamente indicato nell'offerta.
2. L'offerta contiene una descrizione completa e accurata dei prodotti e / o servizi offerti. La descrizione è sufficientemente dettagliata per consentire una corretta valutazione dell'offerta da parte del consumatore. Se l'imprenditore utilizza le immagini, questi sono un vero riflesso dei prodotti e / o servizi offerti. Errori evidenti o errori nell'offerta non vincolano l'imprenditore.
3. Ogni offerta contiene tali informazioni che è chiaro per il consumatore quali diritti e obblighi sono associati all'accettazione dell'offerta. Ciò riguarda in particolare:
- il prezzo comprensivo di tasse;
- i possibili costi di consegna;
- il modo in cui il contratto sarà concluso e quali azioni
- sono necessari per questo;
- se applicare o meno il diritto di recesso;
- il metodo di pagamento, consegna ed esecuzione dell'accordo;
- il periodo di accettazione dell'offerta o il periodo entro il quale il
- l'imprenditore garantisce il prezzo;
- il livello della tariffa per la comunicazione a distanza se i costi del
l'uso della tecnica per la comunicazione a distanza è calcolato su a
altra base rispetto alla normale tariffa di base per lo strumento di comunicazione utilizzato;
- se l'accordo sarà archiviato dopo la conclusione, e in tal caso su quale
- può essere consultato per il consumatore;
- il modo in cui il consumatore, prima della conclusione dell'accordo, può controllare i dati da lui forniti in base al contratto e ripararli se necessario;
- qualsiasi altra lingua in cui, oltre all'olandese, il contratto possa essere concluso;
- i codici di condotta cui è soggetto l'operatore e il modo in cui il consumatore può consultare elettronicamente questi codici di condotta; e
- la durata minima del contratto a distanza in caso di una transazione estesa.

ARTICOLO 5 - L'ACCORDO

1. Salvo quanto previsto al paragrafo 4, l'accordo è concluso al momento dell'accettazione da parte del consumatore dell'offerta e del rispetto delle condizioni corrispondenti.
2. Se il consumatore ha accettato l'offerta per via elettronica, l'imprenditore confermerà immediatamente per via elettronica la ricevuta dell'accettazione dell'offerta. Finché la ricevuta di questa accettazione non è stata confermata dall'imprenditore, il consumatore può sciogliere l'accordo.
3. Se l'accordo è concluso elettronicamente, l'imprenditore adotterà misure tecniche e organizzative appropriate per garantire il trasferimento elettronico dei dati e garantirà un ambiente web sicuro. Se il consumatore può pagare elettronicamente, l'imprenditore osserverà adeguate misure di sicurezza.
4. L'imprenditore può - nell'ambito dei quadri giuridici - informare se il consumatore può adempiere ai propri obblighi di pagamento, nonché tutti quei fatti e fattori che sono importanti per una conclusione responsabile del contratto a distanza. Se l'imprenditore basato su questa indagine ha buone ragioni per non entrare nel contratto, ha il diritto di rifiutare un ordine o una richiesta, motivato o di allegare condizioni speciali all'esecuzione.
5. Con il prodotto o il servizio l'imprenditore invierà le seguenti informazioni per iscritto o in modo tale da poter essere memorizzato dal consumatore in modo accessibile su un supporto durevole:
a) l'indirizzo di visita della sede commerciale del commerciante in cui il consumatore può presentare reclami;
b. le condizioni in base alle quali e il modo in cui il consumatore può esercitare il diritto di recesso, o una dichiarazione chiara in merito all'esclusione del diritto di recesso;
c. le informazioni sulle garanzie e il servizio esistente dopo l'acquisto;
d. le informazioni di cui all'articolo 4, paragrafo 3, delle presenti condizioni, a meno che l'imprenditore non abbia già fornito tali informazioni al consumatore prima dell'esecuzione dell'accordo;
e. i requisiti per la risoluzione del contratto se il contratto ha una durata superiore a un anno o è a tempo indeterminato.
6. Nel caso di una transazione estesa, la disposizione del paragrafo precedente si applica solo alla prima consegna.

ARTICOLO 6 - DIRITTO DI RECESSO

Quando consegna prodotti:
1. Al momento dell'acquisto di prodotti, il consumatore ha la possibilità di risolvere il contratto senza fornire alcuna motivazione entro 14 giorni. Il periodo di riflessione inizia il giorno successivo al ricevimento del prodotto da parte del consumatore o di un rappresentante nominato in anticipo dal consumatore e reso noto all'imprenditore.
2. Durante il periodo di riflessione, il consumatore gestirà il prodotto e l'imballaggio con attenzione. Disimballerà o utilizzerà il prodotto solo nella misura necessaria per valutare se desidera conservare il prodotto. Se si avvale del suo diritto di recesso, restituirà il prodotto con tutti gli accessori e, se ragionevolmente possibile, nella condizione originale e nella confezione all'imprenditore, in conformità con le istruzioni ragionevoli e chiare fornite dall'imprenditore.
Durante la consegna dei servizi:
3. Nel fornire i servizi, il consumatore ha la possibilità di risolvere il contratto senza fornire alcuna motivazione per almeno quattordici giorni, a partire dal giorno della stipula del contratto.
4. Al fine di avvalersi del suo diritto di recesso, il consumatore si concentrerà sulle istruzioni ragionevoli e chiare fornite dall'imprenditore con l'offerta e / o al più tardi alla consegna.

ARTICOLO 7 - COSTI IN CASO DI RECESSO

1. Se il consumatore esercita il suo diritto di recesso, i costi di restituzione della merce sono al massimo.
2. Se il consumatore ha pagato un importo, l'imprenditore tale importo il più presto possibile, ma entro e non oltre 30 giorni dopo il ritorno o la cancellazione, il rimborso.

ARTICOLO 8 - ESCLUSIONE DEL DIRITTO DI RECESSO

1. L'imprenditore può escludere il diritto di recesso del consumatore nella misura prevista dai paragrafi 2 e 3. L'esclusione del diritto di recesso si applica solo se l'imprenditore lo ha dichiarato chiaramente nell'offerta, almeno in tempo utile per la conclusione dell'accordo.
2. L'esclusione del diritto di recesso è possibile solo per i prodotti:
a. che sono stati creati dall'imprenditore in conformità con le specifiche del
consumatori;
b. che sono chiaramente di natura personale;
c. che non possono essere restituiti a causa della loro natura;
d. che può rovinare o invecchiare rapidamente;
e. il cui prezzo è soggetto a fluttuazioni nel mercato finanziario in cui l'imprenditore non ha influenza;
f. per giornali e riviste sfusi;
g. per registrazioni audio e video e software per computer di cui il consumatore ha rotto il sigillo.
3. L'esclusione del diritto di recesso è possibile solo per i servizi:
a) per quanto riguarda le attività di alloggio, trasporto, ristorazione o tempo libero da svolgere in una certa data o durante un certo periodo;
b. la consegna del quale è iniziata con il consenso esplicito del consumatore prima che il periodo di riflessione sia scaduto;
c. per quanto riguarda le scommesse e le lotterie.

ARTICOLO 9 - IL PREZZO

1. Durante il periodo indicato nell'offerta, i prezzi dei prodotti e / o servizi offerti non saranno aumentati, ad eccezione delle variazioni di prezzo dovute a variazioni delle aliquote IVA.
2. Contrariamente al paragrafo precedente, l'imprenditore può offrire prodotti o servizi i cui prezzi sono soggetti a fluttuazioni nel mercato finanziario e in cui l'imprenditore non ha influenza, con prezzi variabili. Questo link alle fluttuazioni e il fatto che tutti i prezzi menzionati sono prezzi obiettivo sono menzionati nell'offerta.
3. Gli aumenti di prezzo entro 3 mesi dalla conclusione del contratto sono consentiti solo se sono il risultato di regolamenti o disposizioni di legge.
4. Gli aumenti di prezzo da 3 mesi dopo la conclusione del contratto sono consentiti solo se l'imprenditore lo ha stipulato e:
a) sono il risultato di regolamenti o stipulazioni statutarie; o
b. il consumatore ha l'autorità di risolvere il contratto a decorrere dal giorno in cui l'aumento del prezzo ha effetto.
5. I prezzi indicati nell'offerta di prodotti o servizi sono comprensivi di IVA.

ARTICOLO 10 - CONFORMITÀ E GARANZIA

1. L'imprenditore garantisce che i prodotti e / oi servizi sono conformi all'accordo, alle specifiche dichiarate nell'offerta, ai ragionevoli requisiti di solidità e / o usabilità e ai diritti legali esistenti alla data della conclusione dell'accordo. disposizioni e / o regolamenti governativi. Se concordato, l'imprenditore garantisce anche che il prodotto è adatto ad un uso diverso dal normale.
2. Una garanzia fornita dall'imprenditore, dal fabbricante o dall'importatore non pregiudica i diritti legali e sostiene che il consumatore può far valere nei confronti dell'imprenditore in base al contratto.

ARTICOLO 11 - CONSEGNA ED ESECUZIONE

1. Il trader si prenderà la massima cura nel ricevere e implementare gli ordini per i prodotti e nel valutare le richieste di fornitura di servizi.
2. Il luogo di consegna è l'indirizzo che il consumatore ha reso noto alla società.
3. Con la dovuta osservanza di quanto stabilito nell'articolo 4 di questi termini e condizioni generali, la società eseguirà gli ordini accettati in modo rapido ma non oltre 30 giorni, a meno che non sia stato concordato un termine di consegna più lungo. Se la consegna è ritardata, o se un ordine non può essere eseguito o solo parzialmente, il consumatore riceverà una notifica entro e non oltre 30 giorni dopo aver effettuato l'ordine. In tal caso, il consumatore ha il diritto di risolvere il contratto senza penali e il diritto a qualsiasi risarcimento.
4. In caso di scioglimento in conformità con il paragrafo precedente, l'imprenditore rimborserà l'importo che il consumatore ha pagato il più presto possibile, ma non oltre 30 giorni dopo la cessazione.
5. Se la consegna di un prodotto ordinato risulta impossibile, l'imprenditore si impegnerà a rendere disponibile un articolo sostitutivo. Al più tardi al momento della consegna, sarà indicato in modo chiaro e comprensibile che verrà consegnato un articolo sostitutivo. Con gli articoli sostitutivi, il diritto di recesso non può essere escluso. I costi di qualsiasi spedizione di ritorno sono a carico dell'imprenditore.
6. Il rischio di danni e / o perdita di prodotti spetta all'imprenditore fino al momento della consegna al consumatore o un rappresentante preimpostato e reso all'imprenditore, salvo diverso accordo esplicito.

ARTICOLO 12 - DURATA, RISOLUZIONE E RINNOVO DELLE TRANSAZIONI DI DURATA

preavviso
1. Il consumatore può recedere da un contratto concluso per un periodo indeterminato e che si estende alla consegna regolare di prodotti (inclusa l'elettricità) o servizi, in qualsiasi momento, nel rispetto delle regole di cancellazione concordate e di un periodo di preavviso non superiore a un mese.
2. Il consumatore può recedere da un contratto concluso per un periodo definito e che si estende alla consegna regolare di prodotti (compresa l'elettricità) o servizi, in qualsiasi momento entro la fine del termine stipulato, nel rispetto delle regole di cancellazione concordate e di un periodo di preavviso. fino a un mese.
3. Il consumatore può concludere gli accordi di cui ai precedenti paragrafi:
- annullare in qualsiasi momento e non essere limitato alla risoluzione in un momento specifico o in un determinato periodo;
- Annullare almeno nello stesso modo in cui sono stati stipulati da lui;
- Annullare sempre con lo stesso periodo di preavviso che l'imprenditore ha stipulato per se stesso.
estensione
4. Un contratto che è stato stipulato per un periodo definito e che si estende al normale
la consegna dei prodotti (compresa l'elettricità) o i servizi non possono essere tacitamente prorogati o rinnovati per una durata determinata.
5. Nonostante il paragrafo precedente, un contratto che è stato stipulato per un periodo definito e che si estende alla consegna regolare di quotidiani e settimanali e riviste settimanali può essere tacitamente rinnovato per un periodo fisso di un massimo di tre mesi, se il consumatore ha rinnovato questa estensione. accordo entro la fine dell'estensione può terminare con un periodo di preavviso di non più di un mese.
6. Un contratto che è stato stipulato per un periodo definito e che si estende alla consegna regolare di prodotti o servizi può essere tacitamente rinnovato per un periodo indefinito se il consumatore può annullare in qualsiasi momento un preavviso di non più di un mese e un periodo di preavviso di un massimo di tre mesi nel caso in cui l'accordo si estenda al regolare, ma meno di una volta al mese, la consegna di quotidiani, notizie e giornali e riviste settimanali.
7. Gli accordi con durata limitata alla consegna regolare di quotidiani, giornali e riviste settimanali (prova o abbonamento introduttivo) non sono tacitamente proseguiti e si concludono automaticamente dopo la prova o il periodo introduttivo.
costoso
8. Se un accordo ha una durata superiore a un anno, il consumatore può recedere dal contratto in qualsiasi momento con un preavviso di non più di un mese, a meno che la ragionevolezza e l'equità non vengano cancellate prima della scadenza del termine concordato. resistere.

ARTICOLO 13 - PAGAMENTO

1. Salvo diverso accordo, gli importi dovuti dal consumatore devono essere pagati entro 14 giorni dall'inizio del periodo di riflessione di cui all'articolo 6, paragrafo 1. Nel caso di un accordo di fornitura di un servizio, questo periodo dopo che il consumatore ha ricevuto la conferma del contratto.
2. Quando si vendono prodotti ai consumatori, un pagamento anticipato superiore al 50% non può mai essere stipulato in termini e condizioni generali. Se il pagamento anticipato è stipulato, il consumatore non può rivendicare alcun diritto relativo all'esecuzione dell'ordine o dei servizi, prima che il pagamento anticipato previsto abbia avuto luogo.
3. Il consumatore ha il dovere di segnalare all'imprenditore inesattezze nei dati di pagamento forniti o dichiarati senza indugio.
4. In caso di inadempienza da parte del consumatore, l'imprenditore ha il diritto, fatte salve le restrizioni legali, di addebitare in anticipo i costi ragionevoli resi noti al consumatore.

ARTICOLO 14 - RECLAMI

1. L'imprenditore ha una procedura di reclami ben pubblicizzata e gestisce la denuncia in conformità con questa procedura di reclamo.
2. I reclami relativi all'esecuzione del contratto devono essere presentati all'imprenditore entro un termine ragionevole, descritto in modo completo e chiaro, dopo che il consumatore ha scoperto i difetti.
3. I reclami presentati all'imprenditore riceveranno risposta entro un termine di 14 giorni dalla data di ricezione. Se un reclamo richiede un tempo di elaborazione più lungo prevedibile, l'imprenditore risponderà entro un periodo di 14 giorni con un avviso di ricevimento e un'indicazione quando il consumatore può aspettarsi una risposta più dettagliata.
4. Un reclamo su un prodotto, servizio o servizio dell'imprenditore può anche essere presentato tramite un modulo di reclamo dal sito web del Stichting Webshop Keurmerk www.keurmerk.info. La denuncia verrà quindi inviata sia all'imprenditore interessato che al Webshop Stichting Keurmerk.
5. Se il reclamo non può essere risolto di comune accordo, sorge una controversia che è suscettibile alla risoluzione della controversia.

ARTICOLO 15 - CONTROVERSIE

1. Solo la legge olandese si applica agli accordi tra l'imprenditore e il consumatore a cui si applicano le presenti condizioni generali.
2. Le controversie tra il consumatore e l'imprenditore circa la conclusione o l'esecuzione di accordi relativi a prodotti e servizi da consegnare o consegnare da questo imprenditore possono, con il dovuto rispetto delle seguenti disposizioni,
entrambi presentati dal consumatore e dall'imprenditore al Geschillencommissie Webshop, PO Box 90600, 2509 LP a L'Aia (www.sgc.nl).
3. Una controversia sarà trattata dal comitato per le controversie soltanto se il consumatore ha presentato per la prima volta il reclamo all'imprenditore entro un termine ragionevole.
4. Entro tre mesi dall'insorgere della controversia, la controversia deve essere sottoposta per iscritto al Comitato per le controversie.
5. Se il consumatore desidera sottoporre una controversia al Comitato per le controversie, l'imprenditore è vincolato da questa scelta. Se l'imprenditore desidera farlo, il consumatore dovrà rilasciare una dichiarazione scritta entro cinque settimane da una richiesta fatta dall'imprenditore per iscritto, se desidera farlo o se la controversia deve essere trattata dal tribunale competente. Se l'imprenditore non sente la scelta del consumatore entro il termine di cinque settimane, l'imprenditore è autorizzato a sottoporre la controversia al tribunale competente.
6. Il comitato per le controversie prenderà una decisione alle condizioni stabilite nei regolamenti del comitato per le controversie. Le decisioni del comitato per le controversie sono prese sotto forma di consulenza vincolante.
7. Il comitato per le controversie non affronta una controversia o interromperà il procedimento se l'imprenditore riceve una moratoria, è stato dichiarato fallito o ha effettivamente cessato le sue attività commerciali, prima che una controversia sia stata trattata dal comitato in udienza e una dichiarazione finale è stata fatta.
8. Se, oltre al Webshop Geschillencommissie, è autorizzato un altro Comitato per le controversie contestato affiliato alla Stichting Geschillencommissies voor Consumentenzaken (SGC) o alla Klachteninstituut Financiële Dienstverlening (Kifid), il Webshop del comitato per le controversie riguarda principalmente il metodo di vendita o la fornitura del servizio competenza esclusiva. Per tutte le altre controversie l'altro comitato per le controversie riconosciuto affiliato con SGC o Kifid.

ARTICOLO 16 - GARANZIA DELLA FILIALE

1. Il Webshop Stichting Keurmerk garantisce l'adempimento delle raccomandazioni vincolanti del Webshop Geschillencommissie da parte dei suoi membri, a meno che il membro non decida di presentare il parere vincolante entro due mesi dalla sua spedizione al tribunale. Questa garanzia fa rivivere se la consulenza vincolante è stata mantenuta dopo la revisione da parte del tribunale e la sentenza che mostra ciò è diventata definitiva e definitiva. Fino a un importo di € 10.000 per consulenza vincolante, tale importo è pagato al consumatore dal Stichting Webshop Keurmerk. Per importi superiori a € 10.000, - per consulenza vincolante, € 10.000 verranno corrisposti. Per il multiplo, il Webshop Stichting Keurmerk ha l'obbligo del miglior impegno di garantire che il membro rispetti i consigli vincolanti.
2. L'applicazione di questa garanzia richiede che il consumatore faccia un appello scritto al Stichting Webshop Keurmerk e che trasferisca il suo credito all'imprenditore al Stichting Webshop Keurmerk. Se il credito all'imprenditore ammonta a più di € 10.000, il consumatore è offerto di trasferire il suo credito nella misura in cui supera l'importo di € 10.000, - al Stichting Webshop Keurmerk, dopo il quale questa organizzazione pagherà i costi a proprio nome e costi. il pagamento di questo in tribunale richiederà il pagamento al consumatore.

ARTICOLO 17 - DISPOSIZIONI AGGIUNTIVE O DIVERSE

Disposizioni aggiuntive o che si discostano da questi termini e condizioni non possono essere a detrimento del consumatore e devono essere registrate per iscritto o in modo tale che possano essere memorizzate dal consumatore in modo accessibile su un supporto durevole.

ARTICOLO 18 - MODIFICA DEI TERMINI E CONDIZIONI WEBSHOP KEURMERK

1. Il Webshop Stichting Keurmerk non cambierà questi termini e condizioni generali che in consultazione con l'Associazione dei consumatori.
2. Le modifiche a questi termini e condizioni avranno effetto solo dopo essere state pubblicate nel modo appropriato, fermo restando che in caso di modifiche applicabili durante il periodo di offerta prevalgono le disposizioni più favorevoli per il consumatore.